Home »

Hai bisogno di una nuova molecola?Stampala!

Immagina di essere un ricercatore medico interessato a una sostanza chimica molto rara prodotta nelle radici di un fiore peruviano poco conosciuto ma dalle elevate capacità curative. Riuscire ad ottenere quella pianta rara potrebbe risultare difficile, sia perché nessun fornitore dispone di quelle sostanze, sia perché queste non sono mai state messe in commercio. Ma forse, grazie al lavoro del chimico dell’ Università dell’Illinois, Martin Burke, si riuscirà a  stampare un prodotto chimico direttamente nel proprio laboratorio.

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science, Burke ha annunciato le specifiche di una propria versione di stampante 3D, una macchina che può sistematicamente sintetizzare migliaia di molecole diverse, partendo da pochi prodotti chimici di base. Tale macchina potrebbe ricreare quindi la sostanza chimica contenuta in quel raro fiore modulando il processo step-by-step, ma potrebbe anche creare nuovi prodotti chimici mai sintetizzati prima dall’uomo o velocizzare i processi di alcune molecole che altrimenti richiederebbero molto tempo per il loro completamento.

Inoltre questo sistema di stampa 3d molecolare potrebbe consentire agli scienziati di testare le proprietà medicinali di una intera famiglia molecolare.

a-machine-in-university-of-illinois-chemistry-professor-martin-burkes-lab-assembles-complex-molecules

“Ci sono molte molecole in natura con alcune straordinarie proprietà naturali, che sono incredibilmente difficili da riprodurre o semplicemente non sono disponibili per essere acquistati a fronte di una fornitura in laboratorio”, dice Burke.

Il prototipo di Burke è attualmente limitato nel numero di sostanze chimiche che può produrre, ma crede che possa già essere utilizzato nei progetti di sviluppo di nuovi farmaci.

Si apre così il potenziale per poter creare, modellare processi chimici e sostanze diverse grazie all’uso della stampante 3D, non solo per gli addetti ai lavori ma anche per  ogni tipo di consumatore.

Voi cosa ne pensate di questa nuova innovazione della chimica?Può essere un’opportunità o anche una minaccia?

Home »

Quello che vuoi, prima di volerlo

What you want, before you want it”. Wow.

Queste sette parole definiscono molto bene il concetto di innovazione e appartengono al lancio del nuovo servizio proposto da Amazon.com: furgoni che durante la consegna, stampano i tuoi progetti in 3D.

La stampa in tre dimensioni è molto utilizzata nelle fasi di modellazione e di prototipazione, e sta prendendo piede in settori economici molto diversi da loro: dal medicale all’edile, passando per l’alimentare.

Le stampanti 3D, esistono già da un paio di anni, ma non si sono ancora diffuse nelle case o nelle aziende di piccole/medie dimensioni, quindi cosa ha pensato Amazon: non solo di offrire ai suoi clienti un nuovo servizio, la stampa in 3D, ma permetter loro di averlo in tempi rapidi. Come?

Tu crei l’oggetto con un software di progettazione tridimensionale (come Blender, Autocad e OpenScad o utilizzando scanner che rendono i disegni 3D), invii l’ordine ad Amazon, che a sua volta trasmetterà il file direttamente ai furgoni, i quali saranno dotati a bordo di stampanti in 3D che lavoreranno al tuo ordine nel tempo che impiegheranno a consegnartelo.

brevetto-stampa-3d-amazon_t

Davvero innovativo, vero? Ma inimitabile: è tutto brevettato.

Chi di voi però utilizzerebbe questo servizio nel proprio business?